IL CORO POLIFONICO DI RUDA CANTA CON CARNIARMONIE: Giovedì 3 settembre a Prato Carnico

Ritorna attesissimo il Coro Polifonico di Ruda e lo fa con Carniarmonie, giovedì 3 Settembre alle ore 20.45 nella Chiesa di San Canciano Martire a Prato Carnico. La corale ambasciatrice del Friuli nel mondo, magistralmente diretta da Fabiana Noro che ha portato le voci di Ruda ad un palmares di riconoscimenti internazionali e vittorie in tutto il mondo, inaugura la rinascita con un atteso concerto dal titolo “Contrasti sonori”, con la partecipazione del pianista Ferdinando Mussutto e del violoncellista Antonio Merici.

Programma di grande intensità per una collezione di brani dal tardo Ottocento ai giorni nostri, diversi dei quali appartengono al repertorio che li ha portati a ottenere primi premi in concorsi corali di grande respiro come ai World Choir Games di Graz e Pechino, e poi a Linz, Malaga, Lloret de Mar e molti altri ancora, per una tournée tra concorsi e concerti che li porta ad esibirsi in tutto il mondo. Dal repertorio russo e catalano di Chesnokov e Casals, attraverso Schubert con il “Salmo 23” e l’”Elegia” di Fauré, nel concerto di Prato Carnico si attraverserà il mondo della canzone con “Halleluja” di Leonard Cohen e “Beautiful that way” di Nicola Piovani negli arrangiamenti di Alessandro Cadario, fino alla contemporanea con “Lux aurumque” di Eric Whitacre, “Ubi caritas” di Manolo da Rold, “Suite for Vajont” di Remo Anzovino ed “Expergisci” di Kentaro Sato. Contrasti sonori, come porta il titolo del concerto, per spiritualità che si muovono tra sacro e profano attraverso le voci del Coro Polifonico di Ruda.

Si prepara così il grande finale di Carniarmonie. L’ultimo appuntamento del ricchissimo cartellone che ha visto ben 41 concerti nei luoghi più suggestivi della Carnia è domenica 6 settembre alle ore 20.45 nella Pieve di Santa Maria Annunziata a Castoia di Socchieve, con la Nuova Orchestra da Camera Ferruccio Busoni diretta da Massimo Belli e la partecipazione dei brillanti violinisti Stefano Furini e Giada Visentin, con il concerto “Archi in Pieve”. È necessaria la prenotazione ai concerti attraverso il sito carniarmonie.it.