CORORGANO 2020: Tomadin all’organo Dacci di Marano Lagunare

Domenica 30 agosto, ore 20.45

 class=

RUDA – Il festival Cororgano – organizzato dal Coro Polifonico di Ruda con il supporto della Regione, della Danieli e del Mibact – arriva in laguna. Sarà infatti la parrocchiale di Marano Lagunare ad ospitare il terzo appuntamento della rassegna domenica 30 agosto, con inizio alle ore 20.45. Protagonista dell’appuntamento al prestigioso organo Dacci (uno degli strumenti a canne più importanti ed interessanti del Friuli Venezia Giulia) sarà l’organista Manuel Tomadin. Si potranno ascoltare musiche di Giovanni Battista Martini, Wolfgang Christoph Druckenmüller, Cesare Borgo, Giuseppe Gherardeschi, Agostino Tinazzoli, Giovanni Battista Maria Pelazza e Anthoni Van Noordt.

Manuel Tomadin è probabilmente l’organista italiano più decorato in competizioni di esecuzione/interpretazione della sua generazione. Diplomato in Pianoforte (massimo dei voti), Organo e composizione organistica, Clavicembalo (Cum Laude); laureato in Clavicembalo (110 e lode). Insegna organo al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste . Si dedica costantemente all’ approfondimento delle problematiche inerenti la prassi esecutiva della musica rinascimentale e barocca anche attraverso lo studio dei trattati e degli strumenti dell’ epoca. Dal 2001 al 2003 ha studiato presso la “Schola Cantorum Basiliensis” (Svizzera) nella classe di Jean Claude Zehnder. Di grande importanza per la sua formazione sono state le lezioni con i Maestri Ferruccio Bartoletti e Andrea Marcon. Svolge intensissima attività concertistica, sia solistica, in assiemi o come accompagnatore in Italia e in tutta Europa. Ha inciso vari dischi per le etichette Brilliant, Bongiovanni, Tactus, Fugatto, Bottega Discantica, Toondrama, Centaur Records, Stradivarius e Dynamic utilizzando soprattutto organi storici del Friuli Venezia Giulia, dell’ Olanda e della Germania. I dischi di Bruhns-Hasse, Kneller-Leyding-Geist, Franz Tunder e Saxer-Erich-Druckenmuller sono stati recensiti con 5 diapason dall’ omonima rivista francese. Direttore artistico del Festival organistico Orgelherbst – Autunno organistico J. S. Bach di Trieste ed organista titolare della Chiesa Evangelica Luterana a Trieste. Vincitore di 4 concorsi organistici nazionali e 6 internazionali tra cui spiccano il primo premio a Füssen – Breitenwang – Mittenwald (Germania), il secondo premio con primo non assegnato al prestigiosissimo concorso “Paul Hofhaimer” di Innsbruck per ben due volte (2004 – 2010) e il Primo premio assoluto allo “Schnitger Organ competition” di Alkmaar – Holland 2011 con il titolo di Organista Europeo dell’ Echo 2012 . E’stato selezionato come concertista d’organo e di Clavicembalo nell’ambito del progetto Friuli in musica promosso dalla Fondazione Friuli e dal Cidim.
Concluderà la rassegna, che ha per obiettivo la valorizzazione della musica corale e organistica, il Polifonico di Ruda con i concerti di Prato Carnico (3 settembre) ed Aquileia (27 settembre).