CONCORSO CORALE INTERNAZIONALE DI RIMINI: Il Polifonico di Ruda entra nel Grand prix

Il Coro Polifonico di Ruda, diretto da Fabiana Noro, è stato ammesso, partecipando alla categoria “Musica sacra”, al Grand prix del XIV Concorso corale internazionale di Rimini, in svolgimento in streaming nella città adriatica. Il coro friulano si è imposto davanti a 14 complessi di tutto il mondo, unitamente al coro “UiTM Chamber choir” della Malesia, con il brano “Ubi caritas et amor” di Manolo da Rold. Alla categoria – aperta a cori a voci pari, giovanili e misti – hanno partecipato cori dalla Russia, Cina, Malesia, Ungheria, Croazia, Polonia, Slovenia, Ucraina, Taiwan e Indonesia. Il brano era stato registrato nella basilica di Aquileia lo scorso settembre nell’ambito dei “Concerti in basilica” organizzati dalla Società per la conservazione della basilica.

“Vediamo premiato un grande lavoro fatto in questo anno terribile per tutto il movimento corale italiano e internazionale – ha commentato Fabiana Noro -; abbiamo voluto partecipare al concorso virtuale perché comunque volevano dare un senso al lavoro fatto nei mesi nei quali si è potuto lavorare, anche se con le visiere e con le dovute distanze. Essere giudicati in modo positivo in un concorso alla presenza di cori di culture tanto diverse non è mai facile. Ci siano riusciti grazie al lavoro di tutto il gruppo – ha proseguito Noro – che nei mesi passati si è sottoposto ad un vero e proprio tour de force. Ora aspetteremo il risultato del grand prix, ma questo risultato nella categoria già ci ripaga di tutto. Eravamo l’unico coro italiano a competere. Abbiamo salvato l’intero movimento e di questo siamo orgogliosi”.

Al Concorso di Rimini – nelle varie categorie – partecipano 52 complessi corali che hanno inviato alla segreteria organizzativa i filmati dei brani con i quali intendevano concorrere. Il Polifonico di Ruda, oltre alla categoria “Musica sacra” ha partecipato anche alla categoria “Voci pari” con il brano “Lux aurumque” di Eric Whitacre. Per il Grand prix Noro ha scelto il brano del nipponico Kentaro Sato, “Expergisci”.