IL RICORDO DI MARCO SOFIANOPULO: IL POLIFONICO IN CONCERTO

Trieste – Cattedrale di san Giusto – Venerdì 16 novembre, ore 20.45

A quattro anni dalla scomparsa, il maestro Marco Sofianopulo sarà ricordato dal Coro Polifonico di Ruda – da lui diretto tra il 1975 e il 1987 – con un concerto in programma a Trieste, nella cattedrale di san Giusto, venerdì 16 novembre, con inizio alle ore 20.45. E’ stata la moglie di Marco, Paola, ad invitare il coro che visse con il maestro esperienze indimenticabili.
Fondato nel 1945, da sempre coro a voci maschili, il Polifonico ha cantato in tutto il mondo con concerti di prestigio in Russia, America del Nord e del Sud, Asia e quasi in tutta Europa. Custode della tradizione musicale friulana, il Polifonico collabora con le principali orchestre italiane per particolari progetti sinfonico-corali e partecipa spesso a produzioni teatrali con compagnie italiane e straniere. Con Sofianopulo il coro si è avvicinato al Canto gregoriano (terzo premio al concorso di Arezzo nel 1978) e ha intrapreso una intensa attività internazionale (concerti in Ungheria, Bulgaria, Germania, Francia, Svizzera e Austria) inserendo in repertorio anche diversi autori del Novecento. Il ritorno alle competizioni fu esaltante con particolari riconoscimenti a Ravenna (1976, 1979) e Gorizia (1981) e in altri festival (Montepulciano) registrando anche i primi cd e long playing.
Oggi il Polifonico è diretto da Fabiana Noro che, con questa formazione corale, ha vinto 25 primi premi ai più importanti concorsi corali internazionali (Vittorio Veneto, Arezzo, Tallinn, Vienna, Linz, Malaga, Derry, Graz, Lloret de Mar-Barcellona, Matera e Shaoxing. Nel concerto di venerdì 16 novembre a Trieste sono in programma musiche sacre di Chesnokov, Bortnjanskij, Giavina, von Suppè, Poulenc, Casals, Gjeilo, Čopi, Whitacre, Pärt e, ovviamente, dello stesso Sofianopulo. Accompagneranno il Polifonico di Ruda Manuel Tomadin all’organo e Gabriele Rampogna alle percussioni.